ESL di Pricer: dallo studio Forrester TEI emerge che il recupero dell’investimento avviene in 18 mesi

“The Total Economic Impact™”, uno studio commissionato da Pricer e condotto da Forrester Consulting nel novembre 2022, mostra che l’efficienza operativa e una migliore digitalizzazione in-store consentono ai rivenditori di realizzare un significativo ritorno sull’investimento (ROI) e proteggere così i loro margini.

 

Scarica la versione inglese dello studio

Scarica la versione francese dello studio

 

Lo studio esamina le riduzioni dei costi e i vantaggi aziendali della digitalizzazione dei punti vendita, possibile grazie alle etichette elettroniche da scaffale (ESL) di Pricer. Secondo l’analisi, Pricer ha generato un ROI del 277% in cinque anni.

Forrester ha intervistato in modo accurato tre aziende rappresentative del commercio al dettaglio di generi alimentari che hanno integrato ESL di Pricer nei loro punti vendita. Quindi ha combinato i risultati in un’organizzazione composita, ossia una catena omnicanale dello stesso settore con 500 punti vendita. Oltre al ROI, la ricerca di Forrester ha evidenziato anche che l’implementazione della soluzione di Pricer è valsa un valore attuale netto (NPV) di 96,02 milioni di euro. Ha inoltre rilevato che la soluzione è stata ammortizzata con successo in 18 mesi, un risultato che sottolinea la rapidità con cui Pricer è in grado di offrire un valore aggiunto alle organizzazioni di vendita al dettaglio.

Dallo studio è emerso che le ESL di Pricer hanno consentito ai rivenditori di aumentare l’efficienza operativa dei punti vendita. Come? Grazie all’automazione delle variazioni di prezzo, all’accelerazione delle operazioni di prelievo e imballaggio degli ordini e-commerce all’interno dei punti vendita e a una maggiore efficienza nel riapprovvigionamento delle scorte, che hanno prodotto un risparmio in termini di tempo. Questo, a sua volta, non solo migliora la gestione operativa dei punti vendita, ma consente anche di effettuare controlli più accurati sui prezzi e sui profitti, in un momento in cui i rivenditori sono costretti a ridurre margini già stretti per via dell’inflazione che preme sulla produzione, sulle catene di distribuzione e sul costo della manodopera.

Oltre ai vantaggi operativi, lo studio di Forrester sul Total Economic Impact™ di Pricer ha segnalato un ulteriore beneficio legato all’implementazione della soluzione: un’esperienza cliente ottimizzata, grazie a promozioni e prezzi più precisi e aggiornati con tempestività, e migliorata a livello di scaffale, con informazioni sui prodotti, contenuti avanzati ed esposizioni coinvolgenti, elementi sempre più richiesti dai consumatori.

Magnus Larsson, CEO ad interim di Pricer, ha commentato: “Lo studio di Forrester sul Total Economic Impact dimostra l’ampia portata del valore generato dalle ESL, in termini di efficienza operativa e di maggiore redditività. Tuttavia, mette in luce anche un cambiamento fondamentale del modo in cui la tecnologia viene sfruttata per generare valore. Le ESL sono andate oltre il loro scopo originale, consentendo modifiche di prezzo istantanee e automatizzate per ridurre i costi di manodopera e garantire l’integrità dei prezzi tra scaffale e cassa.. Ora la tecnologia offre molto di più: rappresenta il legame dinamico tra il prodotto e il cliente”.

“Oggi le ESL permettono di comunicare l’offerta, oltre ad apportare modifiche in tempo reale non solo al prezzo, ma anche alla promozione . Reattività e agilità di questo tipo sono ormai indispensabili per chi opera nel settore alimentare e punta ad avere un vantaggio competitivo legato alla propria offerta, piuttosto che confrontarsi in una corsa al ribasso con la concorrenza”, ha concluso.